A2A

A2A

<img class="alignleft" src="http://www.fidaadvisor.it/Guest/BancheDati/Grafici/images/milano/AEM_s strattera capsule.jpg” alt=”A2A” />A2A – Possibile ripresa delle quotazioni per l´impresa operante sul mercato delle utilities. L´anno passato è stato caratterizzato per A2A da un trend generalmente positivo, che ha portato il titolo a toccare un massimo di 1,13 nel mese di dicembre. L´inizio del 2016, invece, è stato caratterizzato da una brusca discesa con minimi fino a 0,94 euro a metà febbraio, andamento comune ai principali listini. Dopo questi minimi, tuttavia, le quotazioni hanno ripreso quello che potrebbe sembrare un nuovo percorso in salita, generando una nuova trend line, già testata in corrispondenza di 1,04 e 1,09 euro. Sebbene negli ultimi due mesi lo scenario sembri aver ripreso una connotazione positiva, superando alcuni livelli di resistenza creatisi a seguito dei ritracciamenti avvenuti nella seconda metà dell´anno precedente, servirebbero ulteriori conferme per ipotizzare una continuazione stabile del trend ed escludere un temporaneo rimbalzo. Tale contesto, caratterizzato dai prezzi che rimangono al di sopra della media mobile, rende ipotizzabile uno scenario crescente, suggerito anche dall´incrocio rialzista del MACD. Tuttavia solo il superamento dell´area resistenziale in zona 1,26 delineerebbe un chiaro trend. A livello operativo, una strategia coerente con uno scenario di questo tipo potrebbe consistere in un segnale di tipo Sell Area a 1,19 euro, con correzioni fino a 1,13 e 1,075 euro. Alternativamente, se i prezzi dovessero continuare in maniera più decisa sulla strada del rialzo e rompere gli 1,29 euro, possibili obiettivi sarebbero 1,33 e 1,40 euro. FIDA Finanza Dati Analisi Srl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.