A2A

A2A

A2AA2A – Prosegue l´intonazione rialzista di medio periodo per l´utility lombarda grazie alle notizie positive, degli ultimi giorni, ricevute su più fronti. La grande crescita dei consumi elettrici dovuta al caldo eccezionale dei mesi estivi (+13,4% a luglio, +4,8% a agosto), la trattativa per l´acquisizione del 100% di Edipower (già controllata al 79,5%) e la spinta del governo al processo di concentrazione delle utilities italiane sono alla base della sovra performance del titolo sul listino italiano nelle ultime turbolenti settimane. La trendline rialzista venutasi a creare con il rimbalzo iniziato nel luglio 2012, dopo i minimi toccati in area 0,28 euro, resta tutt´ora inviolata. Il movimento laterale – ribassista avvenuto tra il marzo e l´ottobre 2014 ha permesso di testare con esito positivo tale linea, in area 0,70 euro, convalidando l´impostazione di fondo. Da quel momento, infatti, si è assistito ad un nuovo slancio verso l´alto, che ha portato a segnare un massimo relativo a 1,198 euro ad inizio agosto. La forza del trend si è confermata nelle ultime settimane quando i ribassi sostenuti delle borse mondiali hanno avuto un´influenza minima sul titolo. Risulta pertanto opportuno un ingresso sulla forza al superamento dell´importante resistenza posta appena sotto 1,20 euro, con un primo target a 1,25 euro ed un secondo, più ambizioso, a 1,29 euro. In alternativa, nel caso di mancata rottura del livello citato, è possibile attendersi un pull-back del titolo che garantirebbe la possibilità di ingresso ad un prezzo inferiore. FIDA Finanza Dati Analisi Srl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.